Home

F. DE ANDRE’, Elogio della solitudine da Anime salve.

…si sa non tutti se la possono permettere, non se la possono permettere i vecchi, non se la possono permettere i malati; non se la può permettere il politico: il politico solitario è un politico fottuto. Però, sostanzialmente, quando si può rimanere soli con se stessi, io credo che si possa rimanere più facilmente in contatto con il circostante – il circostante non è fatto soltanto dei nostri simili, direi che è fatto di tutto l’universo, dalla foglia, che spunta di notte in un campo fino alle stelle – e ci si riesce ad accordare meglio con questo circostante, si riesce a pensare meglio ai propri problemi, credo anche che si riesca a trovare delle migliori soluzioni. Siccome siamo simili ai nostri simili, credo che si possano trovare soluzioni anche per gli altri.

Annunci

Puoi lasciare qui un commento, grazie

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...